Search:
Costa pochissimo ma vale tantissimo: la pistola a caldo! - Arredamento - Design
20138
post-template-default,single,single-post,postid-20138,single-format-standard,edgt-core-1.0.1,ajax_fade,page_not_loaded,,hudson child-child-ver-1.0.0,hudson-ver-1.9, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,blog_installed,wpb-js-composer js-comp-ver-5.2,vc_responsive

Costa pochissimo ma vale tantissimo: la pistola a caldo!

fai da te pistola a caldo
Dic 23 2017

Costa pochissimo ma vale tantissimo: la pistola a caldo!

Il valore del fai da te

Il fai da te, o bricolage che dir si voglia, è sicuramente un’attività che dà soddisfazione.

Occuparsi dell’esecuzione di piccoli lavori, creare, decorare, cercare soluzioni per abbellire la propria abitazione oppure realizzare capi di abbigliamento o oggetti per sé o da regalare, rappresenta infatti per molti un modo soddisfacente e rilassante di trascorrere il tempo libero.

I dati infatti ci indicano che moltissime persone, al di là delle ore lavorative, si dedicano con passione al bricolage e quindi all’esecuzione di lavori manuali.

Il mercato del fai da te, in effetti, è uno di quei settori che continua a cavarsela piuttosto bene e che non solo sembra essere stabile, ma addirittura negli ultimi anni è arrivato a posizionarsi per fatturato al quarto posto tra i settori del non alimentare.

Poter creare con le proprie mani, occuparsi della propria abitazione o comunque realizzare qualcosa in autonomia senza dover chiedere l’intervento di professionisti, è qualcosa che per molti ha davvero un grande valore, al di là del puro e semplice “riempitivo” del tempo libero, e che va a incidere su una maggiore soddisfazione e quindi un miglioramento del proprio stile di vita.

C’è inoltre da considerare che spesso occuparsi personalmente di piccoli lavori di casa anziché chiedere l’intervento di personale specializzato, comporta un bel risparmio e che quindi il fai da te, oltre a divertire, rappresenta anche un modo per limitare le spese.

Una regola indispensabile, per qualsiasi lavoro che vogliamo realizzare autonomamente, è quella di lavorare sempre in sicurezza e, si sia alle prime armi si sia invece ormai esperti, è importante per la propria incolumità e per quella di chi ci è vicino prendere in considerazione buone prassi di sicurezza, che vanno dal non utilizzare apparecchi elettrici vicino all’acqua al non lasciare in giro attrezzi oppure lavorare in presenza di bambini, che potrebbero ferirsi (ad esempio con lame taglienti) o scottarsi (ad esempio se abbiamo appena utilizzato una pistola a caldo).

 

Fai da te: gli strumenti indispensabili

Chi è appassionato di lavori di bricolage lo sa: se ci si vuol dedicare a un lavoro manuale è necessario dotarsi di alcuni attrezzi di base.

Chi si rende disponibile a prendersi cura dei piccoli lavori di manutenzione e riparazione della casa ed anche di realizzare oggetti, piccoli mobili e altri manufatti, non può infatti non dotarsi di una buona cassetta degli attrezzi.

A seconda dei vari tipi di lavori che dovremmo affrontare, sarà necessario avere arnesi specifici, ma in generale possiamo dire che una cassetta degli attrezzi deve contenere un’attrezzatura di base, indispensabile per potersela sbrigare autonomamente nei piccoli interventi domestici.

C’è chi preferisce acquistare cassette degli attrezzi complete, altri che invece preferiscono acquistarne di vuote e riempirle dei pezzi che si pensa ci saranno più utili.

Ad ogni modo, gli attrezzi e gli accessori che possono esserci utili in molti lavori domestici e che non dovrebbero mancare a un bricoleur sono:

  • martello
  • cacciaviti di varie dimensioni e punte
  • pinze
  • tronchesi
  • assortimento di viti e chiodi
  • cutter
  • seghetto
  • metro
  • trapano
  • pistola a caldo

Questi gli arnesi base che proprio non dovrebbero mancare a chi vuol avvicinarsi al fai da te e che poi potranno essere integrati, a seconda del tipo di lavoro che vorremmo fare, di altri attrezzi e accessori specifici, quali ad esempio pennelli, spatole, cazzuole, scale…

La colla e la pistola a caldo: alleati del fai da te

Un “alleato” di molti lavori di bricolage (e non solo) è rappresentato dalla pistola a caldo, utile per un’infinità di lavori più o meno impegnativi che potremmo aver bisogno di svolgere per la manutenzione della nostra abitazione o per creare oggetti originali.

La colla a caldo, infatti, è indicata per moltissimi lavori di bricolage, dai lavori di precisione a quelli più impegnativi, quali l’incollaggio di parquet, moquette e piastrelle, in quanto incolla bene tra loro vari tipi di materiali per mezzo degli appositi stick di colla (il cui diametro deve essere compatibile con la nostra pistola a caldo). Inoltre la colla a caldo on sporca, asciuga in fretta ed è facile da usare.

Quando vogliamo dotarci di una buona pistola a caldo, sarà innanzitutto importante prendere in considerazione il tipo di utilizzo che ne vorremmo fare.

In commercio, infatti, vi sono pistole a caldo di vario tipo e con diverse caratteristiche che le rendono più o meno adatte a questo o quel tipo di impiego.

Queste le caratteristiche che dovremmo considerare per acquistare la nostra pistola a caldo e che ovviamente incidono anche sul prezzo dei vari modelli:

  • temperatura (solitamente la temperatura di fusione della colla non è regolabile, ma vi sono in commercio alcuni modelli che hanno impostazioni regolabili, a seconda del tipo di materiali che dobbiamo incollare);
  • dimensione (una pistola a caldo di piccole dimensioni è più indicata per lavori di precisione, mentre una di dimensioni maggiori è adatta per altri tipi di impiego);
  • potenza (più watt utilizza la pistola a caldo, più velocemente riscalda i bastoni di colla);
  • tipo di alimentazione (vi sono modelli alimentati con cavo, modelli cordless e altri modelli che lavorano usando entrambe le soluzioni);
  • dotatazione di punte intercambiabili (il tipo di ugello può essere un elemento da considerare se si intende utilizzare la nostra pistola a caldo per usi diversi che richiedono più o meno precisione).

 

Share Post
redazione
[email protected]